Chiesa di San Zaccaria

La prima chiesa di S.Zaccaria fu costruita nel IX sec., per accogliere i resti del padre di San Giovanni Battista, che erano stati donati dall’imperatore bizantino Leone V alla città di Venezia per rafforzarne l’amicizia. I dogi Angelo e Giustiniano Partecipazio fecero aggiungere un monastero di Benedettine, che fu riedificato sotto il doge Orso Partecipazio eletto nel 864, dalla badessa Giovanna che ne era la figlia. Nell’anno 1105 un terribile incendio lo distrusse, insieme alla chiesa, e si racconta che morirono asfisiate più di cento suore, che si erano rifugiate nel sotterraneo ancor oggi esistente sotto l’altare maggiore. Trovò ospitalità in questo convento Papa Benedetto III nell’anno 855 mentre era in fuga dalla violenza scatenata dall’antipapa Anastasio, per gratitudine alle suore Benedettine il Pontefice donò molte reliquie, e si fissò la consuetudine che nel giorno 13 settembre, anniversario della consacrazione della chiesa, il doge si recasse con la Signoria a far visita a questa chiesa. Il monastero accoglieva le fanciulle delle più ricche e nobili famiglie veneziane: molti sono i racconti sulla vita che si teneva in questo luogo, feste e divertimenti non mancavano per queste giovani suore che avevano trasformato il loro parlatoio in un elegante salotto meta di concerti e spettacoli vari, con un continuo “pellegrinaggio” di giovani cavalieri mascherati.

no images were found

Alcuni hotel presenti in zona