Chiesa dei Gesuati

Essendo arrivati a Venezia alcuni individui della religiosa famiglia fondata in Siena dal beato Giovanni Colombini, fissarono il loro domicilio prima in una casa a S. Giustina, e poi, nel 1392 nel sito di cui parliamo, in un locale che chiamatosi «Casa della compagnia dei poveri Gesuati». Nel 1423 grazie alle elemosine dei fedeli, e coi doni di Francesco Gonzaga, primo marchese di Mantova, innalzarono un chiostro, ed un oratorio dedicato a S. Girolamo. Nel 1493 s’accinsero a trasformare l’oratorio in una chiesa, che, dopo 30 anni durati nella fabbrica, fu consacrata nel 1527 sotto il titolo della Visitazione della Beata Vergine. Soppressi i Gesuati nel 1668, vennero in loro luogo l’anno seguente i padri Domenicani della Congregazione Osservante del beato Giacomo Salomone, e nel 1726, a breve distanza dall’antica, posero la prima pietra d’una nuova chiesa più ampia, intitolata a S. Maria del Rosario, che venne compiuta nel 1743, architetto ne fu il Massari e venne chiamata dei Gesuati.

Alcuni hotel presenti in zona