Chiesa di San Fantin

La chiesa ex parrocchiale di S. Fantino si ritiene fondata dalle famiglie Barozzi, Aldicina, ed Equilia nei primordi di Venezia. Ebbe una rifabbrica a spese della famiglia Pisani, quando vi fu trasferita dall’Oriente un’immagine miracolosa di Nostra Donna, per cui venne chiamata chiesa di S. Maria delle Grazie e di S. Fantino. Venne poi riedificata di pianta sul principio del secolo XVI dietro legato del cardinale G. Battista Zeno. Narra il Sanudo nei «Diari», che il 25 marzo 1507 il doge andò a porvi la prima pietra. Sennonché l’opera andò procedendo così lentamente che nel 1535 non era per ancora compiuta. Se ne attribuisce il disegno a Tullio Lombardo, oppure allo Scarpagnino. Il Sansovino, coadiuvato, secondo il Temanza, dal Vittoria, v’aggiunse la cappella maggiore nel 1564. Nel 1810 la chiesa di San Fantino da parrocchiale divenne sussidiaria di S. Maria Zobenigo.

no images were found

Alcuni hotel presenti in zona